lunedì 9 febbraio 2015

ANCORA UNA VOLTA SALAMELLANDO! (Alla faccia del sole...)




Anche questa è fatta, nonostante le voci alimentate da chissà chi facessero girare la notizia che la Salamellando non ci sarebbe stata, oppure che i percorsi non fossero percorribili, perché pieni di neve, di ghiaccio o di chissà cos'altro. Giorni di telefonate, di mail a chiedere: Ma la fate la corsa? Ma com'è il percorso? Ma ce la fate a farla?

E che è? Per chi ci prendete? Noi siamo Le Salamelle, non I Guanciali! (Se non l'avete capita la spiego qui sotto). Noi amiamo la festa della compagnia (tipo grigliate), non la pigrizia del sonno (guanciale come cuscino, ma anche come parte del maiale, ma diversissimo dalla salamella)!

Forse sto perdendo il filo. Dov'ero?

Ah, sì: se qualcuno crede che le Salamelle si perdano d'animo, si rassegnino, si fatalizzino, si sbaglia di grosso. C'hanno carattere, le Salamelle! E allora sabato a predisporre i cartelli sul percorso, in mezzo a pozzanghere e fango e domenica a verificare che il fango non c'era più.

Miracolo!!! Macché: tutto ghiacciato! Freddo, vento gelido, nebbia.

Insomma, finalmente è arrivato l'inverno. Ma proprio quando c'è la Salamellando?

Tranquilli: le previsioni dicono che esce il sole.

Vero (ormai ci azzeccano sempre). Peccato
che si sia svegliato tardi, il sole, quando ormai se n'erano andati tutti (anche perché se fossero rimasti lì, sudati, sarebbero diventati come dei pupazzi di neve, rigidi, ma per di più con il raffreddore).

Oppure ha fatto apposta, tanto è vero che oggi, lunedì, è stato splendido e caldo, il sole, e per tutta la giornata (qualcuno afferma di averlo sentito fare qualche pernacchia in direzione Cappelletta).

Ma a noi che ce frega? direbbe Peppì. Noi il nostro lo facciamo, lo abbiamo fatto e lo faremo: ristori forniti (e mani rosse e gonfie per il freddo), incroci presidiati (e labbra barbellanti), salamelle distribuite (quasi 300 kg!), premi a sorteggio assegnati (e campanelle festose a sottolineare il momento), gruppi premiati (1° Latigre, 2° Podismo Muggiano & Friends, 3° Quelli della via Baracca, fino ad arrivare al 60°, QDR Rozzano), complimenti ricevuti ed incoraggiamenti e sorrisi dati.

Grazie all'ANFFAS di Abbiategrasso, che ci ha supportati benissimo; grazie alla Cappelletta, che ci ospita e che lavora infaticabilmente con noi; grazie all'AVIS, che ha cooperato nella preparazione.

Ma soprattutto grazie a voi, podisti partecipanti, che avete voluto essere con noi. La vostra soddisfazione e i vostri complimenti sono benzina sul fuoco del nostro entusiasmo.

Mi piace citare qui la mail che Fabio ci ha indirizzato questa mattina: «Mentre arrivavo in macchina il pensiero unico era "chi me l'ha fatto fare...".

Invece mi sono divertito tantissimo! Bel percorso, ambiente a tratti surreale (nebbiolina e ghiaccio), organizzazione eccellente - un plauso ai volontari lungo il percorso che soffrivano probabilmente più di chi correva. Salamella TOP!»

A proposito, se volete farci dei complimenti anche voi...

All'anno prossimo.