domenica 12 febbraio 2017

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO


Riceviamo questa lettera.
La pubblichiamo. Senza ulteriori commenti.
Se non un enorme, immenso GRAZIE

7 giorni dopo la “battaglia di Magenta” opto per una tranquilla domenica da “tapascione”, MAI usare in modo negativo questo termine, anzi esserne fieri e orgogliosi sempre. Le adorabili Salamelle di Abbiategrasso hanno in programma la loro Salamellando con l’AVIS giunta alla edizione 8, taaaaaaac, esattamente quello che ci vuole. 
A meno di 10km da casa, partenza libera, percorso nel parco del Ticino, zero stress. La finestra per partire va dalle 8:00 alle 9:00, i percorsi possibili sono quattro: 7, 12, 16 o 21 Km; iscrizione e puntualissimo alle 9:00 attivo il GPS e via, scelgo i 16, voglio fare un medio in crescendo, #thoughtless #hakunamatata #senzapensieri #solocorrere. Subito mi impressiono della quantità di gente sul percorso, un serpentone senza soluzione di continuità già dai primi metri, al Km 1 c’è il Max Villani che immortala tutti, ma proprio tutti, lì incrocio anche la mia sorellina e la zia Simo: “Max foto per tutta la family please” click e grazie. 
Poi via di nuovo verso la vallata che va al fiume, al primo bivio una ragazza gentilissima con un bel cappellino saluta e indica la strada. Incontro il Capitano scatenato “Capitano mio capitano”, il percorso è praticabile nonostante la pioggia dei giorni scorsi e anche se il traffico di bipedi è eccezionale si riesce a correre bene. Bastava alzare lo sguardo per vedere un serpentone infinito, coloratissimo a contrasto nel cielo grigio e la campagna umida per capire di essere parte di un grande evento: chi cammina, chi corre, chi ascolta musica, chi se la racconta, in gruppi, singoli, di tutte le età. Bellissimi, bellissimo. 
Al Km 8.5 circa svoltando a dx da una strada bianca su una asfaltata c’è un ragazzo dell’organizzazione
che applaude e incita tutti, non so come si chiami, ma voglio che gli giunga di nuovo il mio: “bravo e grazie”. Al km 9 la Simoooooo abbraccio inside, bacio e due chiacchiere (il 26 Febbraio Vi aspetta alla 6 ore dell’abbraccio), quando la saluto penso che per avere i 4 spigoli del quadretto perfetto mi mancherebbero solo di vedere il Michi e il Compa. Capitano Scatenato, Simo, Michi, Compa: 4 Persone che fanno bello il mondo, ognuna a modo Suo. Arrivo al “traguardo” in buona progressione come volevo, ristoro senza la salamella, del resto arrivando alle 9:00…no problem, sono proprio soddisfatto, vado all’auto e incontro il Michi! Oh yes, selfino e commentino. Mi manca solo il Compa, ma era al ritiro premi dei gruppi, comunque c’era, una garanzia. Voglio che giunga il mio Bravi a tutte le Salamelle, percorso ottimamente segnalato e presidiato, ampia zono parcheggio, iscrizioni e ristoro perfetti. 
In attesa della prossima gara dove ci sarà da “tirare” mi godo questa domenica condivisa con chi vive il podismo come “slow motion”, che vuol dire cuore fatica, sorrisi e tanta, tantissima dignità, impegno civile e sociale. Chapeau. Se avete fatto 2300 cuori un motivo ci sarà. Ero tra di loro, grazie ragazzi. GRAZIE.

Andrea